Martedì, 03 Ottobre 2017 19:51

SCIACALLI MEDIATICI E VIRTU’ CARDINALI In evidenza

SCIACALLI MEDIATICI E VIRTU’ CARDINALI Foto dal Web

Da Andrea Gallinari, presidente di Difesa Italia, una dura critica a “non pochi personaggi del giornalismo e dell’associazionismo italiano” per le dichiarazioni dopo la strage di Las Vegas.

Dispiace oltremodo vedersi costretti a commentare “ a caldo” eventi tragici la cui portata e prossimità temporale suggerirebbero, invece, un rispettoso e decoroso silenzio, in attesa di conoscere correttamente la dinamica degli eventi e le sue cause.

Ci riferiamo, ovviamente, ai fatti accaduti a Las Vegas. Il nostro primo pensiero e il nostro profondo cordoglio sono ovviamente rivolti alle vittime ed alle loro famiglie. Tuttavia, con sdegno e con profonda irritazione, ci troviamo - per l’ennesima volta - costretti a riscontrare l’insana propensione di non pochi personaggi del giornalismo e dell’associazionismo italiano - sempre di specifica appartenenza alla solita matrice politica - a cercare visibilità e facile consenso fornendo “letture” e “analisi” di gravi eventi di cronaca tutte basate su notizie parziali ed incomplete, naturalmente selezionando solo gli elementi funzionali all’interpretazione ideologicamente predeterminata che vorrebbero presentare come logica conseguenza delle premesse da cui muove il loro “profondo pensiero analitico”.

A questi “signori”, che, senza rispetto alcuno per le vittime e per le loro famiglie, sono usi “tuffarsi nelle tragedie” per piegarne la rappresentazione mediatica a scopi e programmi che nulla hanno a vedere con le cause reali, vogliamo ricordare le quattro virtù cardinali: Prudenza, Giustizia, Fortezza e Temperanza.

Prudenza è la virtù che alcuni personaggi dell’associazionismo cattolico dovrebbero sicuramente praticare con maggior dedizione prima di lanciarsi in avventati esercizi mediatici: prudenza come discernimento tra vero e falso, tra bene dal male, attraverso l’analisi accurata degli eventi, che non si fermi alle semplici evidenze superficiali e soprattutto non si dimostri parziale e predeterminata.

Giustizia è invece la virtù che consigliamo caldamente di esercitare con maggiore dedizione a tutti quei “giornalisti” - e non sono pochi in questi tempi di rassegnata e prudente omologazione al potere - che si prestano a piegare la rappresentazione e l’interpretazione della cronaca alle linee editoriali dettate dalle agende politiche dei partiti (che con l’erogazione di contributi pubblici consentono la sopravvivenza a testate che la legge di mercato avrebbe altrimenti già condannato all’estinzione) senza alcun riguardo né per le vittime degli eventi che dovrebbero onestamente narrare, né per le audience che dovrebbero onestamente informare, soprattutto come servizio pubblico sovvenzionato dalle nostre tasse. Giustizia significa dare al prossimo quanto gli è dovuto: nel caso di un giornalista, quindi, fornire al suo pubblico “la verità” e non letture politiche funzionali ad agende di partito, tentando di trasporre forzosamente nel nostro Paese situazioni prodottesi in contesti completamente diversi socialmente e normativamente.

Siamo ben consapevoli che il nostro invito è destinato ad essere a lungo disatteso dalla gran parte dei personaggi a cui ci rivolgiamo, noi, però, siamo tenaci praticanti della temperanza e della fortezza, che profondiamo senza risparmio nella difesa dei nostri diritti di cittadini, incluso quello di detenere legalmente armi!

Nella difesa di questi diritti pratichiamo, promuoviamo e chiediamo il rispetto dell’ulteriore fondamentale virtù cardinale: la Giustizia!

A conclusione di questa nota crediamo sia utile segnalare che le ultime notizie provenienti dai media USA ci informano che Stephen Paddock, l’autore della strage di Las Vegas, si era recentemente convertito alla religione islamica e che nelle sua abitazione sono stati trovate molte armi assolutamente illegali e ingenti quantitativi di esplosivo, apprendiamo inoltre di una forse poco attenibile rivendicazione diretta dell’ISIS su quanto accaduto…

Per onestà intellettuale e per rispetto delle vittime riteniamo indispensabile attendere gli sviluppi delle indagini prima di proporre un qualsiasi commento sui fatti, anche perché mai come in questi ultimi due anni gli organi ufficiali dell’informazione ci hanno “spiegato” che gli innumerevoli episodi di violenza con stragi ed omicidi inizialmente riconosciuti come attentati di matrice islamica fossero poi da interpretarsi come “iniziative di semplici squilibrati”, ancorché casualmente inneggianti alla “guerra santa”…

3 ottobre 2017 - Andrea Gallinari - Presidenza Difesa Italia

Letto 753 volte Ultima modifica il Martedì, 03 Ottobre 2017 20:54
Devi effettuare il login per inviare commenti

Difesa Italia in breve

Difesa Italia è un’Associazione di promozione sociale, non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di utilità sociale. I suoi principali obiettivi sono evolvibili ed aggiornabili, in ragione del cambiamento dello scenario socio-politico Italiano.

L’Associazione è democratica, opera solo e sempre nel pieno rispetto delle leggi vigenti, SUB LEGE LIBERTAS.

Leggi lo Statuto completo...

I nostri propositi

    • La promozione ed organizzazione di un movimento di opinione favorevole alla sostanziale urgente revisione dell’istituto della legittima difesa;
    • L'organizzazione di iniziative ed il supporto attivo per l’orientamento delle preferenze di voto verso i soggetti politici che hanno realmente dimostrato di volere tutelare gli interessi degli operatori del comparto ed i diritti dei legali detentori di armi, soprattutto nella prospettiva dei termini temporali del recepimento delle linee guida della revisione normativa europea, coincidenti con le prossime elezioni politiche italiane;
    Commenta per primo! Leggi tutto...