Domenica, 12 Marzo 2017 22:41

Nichi Vendola aggredito in pieno centro

Nichi Vendola - governatore della Puglia Nichi Vendola - governatore della Puglia Fonte http://www.ilmessaggero.it - Articolo di: Marco de Risi

Nichi Vendola aggredito in pieno centro. Erano le 18.40 circa di ieri quando il governatore della Puglia è stato avvicinato da uno straniero in via Arenula, vicino al Ministero di Grazia e Giustizia.

Quest'ultimo ha cominciato a gridargli contro frasi sconnesse, dicendo di volere dei soldi da lui.

L'uomo si è scagliato contro Vendola. A quel punto i poliziotti, che scortano Vendola, sono subito intervenuti, immobilizzandolo.

È successo tutto in pochi secondi: il governatore ha attraversando a piedi piazza Benedetto Cairoli, arrivando su via Arenula per recarsi alla nuova sede del Sel. Lo straniero, un cittadino romeno, era seduto sul una panchina della piazza, e appena ha visto Vendola gli si è scagliato contro.

Gli agenti che sono intervenuti (che dipendono dall'Ispettorato Viminale) hanno chiamato il 113. E' intervenuta una pattuglia che ha preso l'uomo in consegna è lo ha portato negli uffici del commissariato Trevi Campomarzio.

L’aggressore, residente a San Severino Marche (in provincia di Macerata), è stato identificato: si chiama Iulian Butucea, e ha diversi precedenti penali per una serie di reati. In questo caso è stato denunciato a piede libero per aggressione e resistenza a pubblico ufficiale.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Difesa Italia in breve

Difesa Italia è un’Associazione di promozione sociale, non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di utilità sociale. I suoi principali obiettivi sono evolvibili ed aggiornabili, in ragione del cambiamento dello scenario socio-politico Italiano.

L’Associazione è democratica, opera solo e sempre nel pieno rispetto delle leggi vigenti, SUB LEGE LIBERTAS.

Leggi lo Statuto completo...

I nostri propositi

    • La promozione ed organizzazione di un movimento di opinione favorevole alla sostanziale urgente revisione dell’istituto della legittima difesa;
    • L'organizzazione di iniziative ed il supporto attivo per l’orientamento delle preferenze di voto verso i soggetti politici che hanno realmente dimostrato di volere tutelare gli interessi degli operatori del comparto ed i diritti dei legali detentori di armi, soprattutto nella prospettiva dei termini temporali del recepimento delle linee guida della revisione normativa europea, coincidenti con le prossime elezioni politiche italiane;
    Commenta per primo! Leggi tutto...