Rassegna Stampa

Attentato a New York, veicolo su pista ciclabile In evidenza

Martedì, 31 Ottobre 2017 21:47

L’uomo, un 29enne al volante di un pick-up è piombato sulla pista ciclabile travolgendo i ciclisti, poi è sceso e ha minacciato i pedoni. È stato arrestato dalle forze dell’ordine. La polizia indaga per terrorismo

Ultima modifica il Martedì, 31 Ottobre 2017 21:56

Il Banco conferma il no In evidenza

Martedì, 31 Ottobre 2017 11:17

Il Banco di prova ha respinto il ricorso in autotutela sul numero di colpi per le demilitarizzate sportive, confermando la pretestuosità delle motivazioni

Si masturba di fronte all'asilo

Domenica, 24 Settembre 2017 15:39

Si masturba di fronte all'asilo. Immigrato morde carabiniere. Arrestato nigeriano 41enne intento a masturbarsi di fronte ad un asilo a Roma. Durante il fermo morde un carabiniere.

Ultima modifica il Domenica, 24 Settembre 2017 15:49

Il pentolone catalano sta esplodendo In evidenza

Giovedì, 21 Settembre 2017 09:22

l pentolone catalano sta esplodendo: capito ora a cosa servivano “terrorismo” e paura permanente?

Ultima modifica il Giovedì, 21 Settembre 2017 17:47

Migranti all’assalto della caserma dei carabinieri In evidenza

Martedì, 19 Settembre 2017 14:44

Un migrante scoperto mentre ruba in caserma, assieme a due complici riusciti a fuggire, picchia e manda in ospedale un militare, ma il giorno dopo, davanti al giudice si giustifica: «Scusate, ma avevo sbagliato strada, cercavo la corriera per andare da mio fratello a Nizza, non volevo rubare».

Protagonista della vicenda, come riporta il Giornale, è un nordafricano, di 23 anni, irregolare in Italia – ha detto di chiamarsi Mohamed Slim e di essere tunisino, anche se è conosciuto in Italia con diversi alias – che è stato fermato da un appuntato scelto, che di ritorno a casa, appunto in caserma dei carabinieri di Ospedaletti, ha notato tre persone che scendevano di corsa dalle scale che conducono agli alloggi di servizio.

Assaltano la caserma: carabiniere in ospedale

Insospettito ha parcheggiato, nell’area soggetta a “limite invalicabile”, e ha chiesto ai tre di qualificarsi.

È stato allora che è scoppiata la colluttazione. Due dei suoi complici, armati di un bastone con un chiodo conficcato, sono riusciti a farsi largo e a fuggire; il terzo, alla fine, è stato ammanettato: non prima però di aver aggredito l’appuntato, che ha riportato lesioni guaribili in sette giorni.

Dall’esame del circuito di videosorveglianza interno della caserma si notano i tre che prima forzano il cancelletto che conduce alla caserma. Su un cartello c’è chiaramente scritto “Alt, zona militare, divieto di ingresso”, ma l’arrestato dice che era buio e non leggeva bene.

Ultima modifica il Martedì, 19 Settembre 2017 14:54

Migranti, non sanno che non si può violentare. In evidenza

Venerdì, 15 Settembre 2017 12:49

La gaffe dell'avvocato del Comitato pari opportunità della Corte d’Appello di Salerno. «Non possiamo pretendere che un africano sappia che in Italia, sulla spiaggia, non si può violentare una persona, perché lui probabilmente non lo sa nemmeno, non lo sa proprio».

Ultima modifica il Venerdì, 15 Settembre 2017 13:14

Marsiglia, van contro due fermate dell’autobus. In evidenza

Lunedì, 21 Agosto 2017 13:20

L’uomo, un 35enne, si è scagliato contro le pensiline uccidendo una donna e ferendo un’altra persona. Arrestato, ha dei precedenti. Ma il procuratore: «Non è terrorismo»

Ultima modifica il Lunedì, 21 Agosto 2017 14:20

Attentato a Barcellona: Ancora tre ricercati In evidenza

Lunedì, 21 Agosto 2017 10:58

Caccia al resto della cellula entrata in azione in Spagna. Al vaglio il ruolo di un’imam, potrebbe essere la mente degli attacchi. Intanto sui social arriva la minaccia dello Stato Islamico all’Italia

Ultima modifica il Lunedì, 21 Agosto 2017 11:15

Difesa Italia in breve

Difesa Italia è un’Associazione di promozione sociale, non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di utilità sociale. I suoi principali obiettivi sono evolvibili ed aggiornabili, in ragione del cambiamento dello scenario socio-politico Italiano.

L’Associazione è democratica, opera solo e sempre nel pieno rispetto delle leggi vigenti, SUB LEGE LIBERTAS.

Leggi lo Statuto completo...

I nostri propositi

    • La promozione ed organizzazione di un movimento di opinione favorevole alla sostanziale urgente revisione dell’istituto della legittima difesa;
    • L'organizzazione di iniziative ed il supporto attivo per l’orientamento delle preferenze di voto verso i soggetti politici che hanno realmente dimostrato di volere tutelare gli interessi degli operatori del comparto ed i diritti dei legali detentori di armi, soprattutto nella prospettiva dei termini temporali del recepimento delle linee guida della revisione normativa europea, coincidenti con le prossime elezioni politiche italiane;
    Commenta per primo! Leggi tutto...